20 mar 2013

Sequestro preventivo di siti web e abusiva trasmissione telematica di programmi televisivi

E' stata pubblicata in Diritto penale contemporaneo (http://www.penalecontemporaneo.it) la mia nota a G.i.p. Trib. Milano (ord.), 07.1.2013, Giud. Ghinetti in materia di sequestro preventivo di siti web e abusiva trasmissione telematica di programmi televisivi.

Sequestro preventivo di siti web e abusiva trasmissione telematica di programmi televisivi

di Roberto Flor

 
SOMMARIO: 1. Introduzione - 2. I contenuti del decreto di sequestro preventivo - 3. Le modalità di immissione in Internet, o di diffusione e messa a disposizione del pubblico di opere dell'ingegno protette dai diritti d'autore nel caso di specie - 4. L'oggetto della tutela: le opere dell'ingegno - 5. Le fattispecie penali applicabili, in particolare con riferimento all' "immissione" on-line di opere dell'ingegno - 6. Brevi considerazioni conclusive: l'uso di strumenti inibitori per la tutela dei diritti d'autore e la tutela dei diritti fondamentali

1. Introduzione

Il provvedimento è degno di nota in questo delicato momento storico, in cui in Europa e negli Stati Uniti dominano le esigenze di ammodernamento del sistema di tutela dei diritti d'autore, nell'ottica del ricorso a misure anche inibitorie, o di blocco "tecnico" di siti o social media, nonché dell'accesso ai loro contenuti, e di rimozione dei materiali immessi abusivamente on-line.
Il modus operandi deve però confrontarsi con il rispetto delle garanzie e dei diritti inviolabili dei cittadini.
In questo settore la Corte di Giustizia dell'Unione europea è recentemente intervenuta dichiarando, in almeno due occasioni, il carattere sproporzionato, rispetto alla tutela dei diritti fondamentali coinvolti, di mezzi inibitori con cui il giudice statale ordinava ai fornitori di servizi di adottare sistemi di filtro preventivo e generalizzato per impedire agli utenti di utilizzare sistemi di file sharing in violazione delle norme in materia di diritto d'autore.

2. I contenuti del decreto di sequestro preventivo

Con il decreto del 7 gennaio 2013 il Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Milano ha ordinato agli Internet Service Provider operanti sul territorio nazionale il blocco dei D.N.S. (domain name system: sistema dei nomi a dominio) con conseguente inibizione dell'accesso a siti Internet che avrebbero abusivamente immesso e trasmesso on-line alcuni programmi televisivi ed eventi calcistici messi in onda da R.T.I. attraverso le emittenti nazionali appartenenti al gruppo Mediaset.
E' stato, inoltre, disposto il sequestro preventivo dei siti Internet, dei relativi alias e nomi di dominio presenti e futuri rinvianti ai siti medesimi, nonché degli indirizzi IP che al momento risultano associati ai predetti nomi di dominio e ad ogni ulteriore indirizzo IP statico associato ai nomi stessi nell'attualità e in futuro.

3. Le modalità di immissione in Internet, o di diffusione e messa a disposizione del pubblico di opere dell'ingegno protette dai diritti d'autore nel caso di specie


Per continuare la lettura
Clicca qui

Nessun commento:

Chi legge il mio blog - Blog Visitors