12 mag 2008

Banche e sicurezza 2008: Identity fraud ed il sistema del diritto penale dell'informatica dopo la L. n. 48/2008


Banche e Sicurezza 2008

Soluzioni, strumenti e metodologie per una nuova strategia di protezione

Roma, 26 e 27 maggio 2008


"La sicurezza nel settore finanziario è un aspetto strategico che incide in misura sempre maggiore sul business aziendale e che può diventare determinante nello scenario competitivo europeo.
Gestire i rischi in un’ottica integrata vuol dire rispondere ad una richiesta precisa e pressante del mercato che impone alle banche di acquisire una complessa visione d’insieme: le criticità della singola filiale e la tutela del dipendente, le esigenze di interlocutori esterni sempre più diversificati e le nuove minacce derivanti dall’unificazione dei sistemi di pagamento, la difesa del patrimonio informativo e la continuità del servizio, sono solo alcuni aspetti di questa visione. In questo quadro la banca si trova inoltre a conciliare le esigenze di protezione con quelle di apertura al cliente e velocità dei flussi informativi e dispositivi.
Fare le scelte giuste nel campo della sicurezza può fare la differenza. Con questa consapevolezza l’ABI, in collaborazione con OS.SI.F. e ABI Lab, organizza il 26 e 27 maggio p.v. a Roma “Banche e Sicurezza 2008”, il convegno annuale sulla Sicurezza in banca: un evento unico in Italia per la visione privilegiata sul settore bancario e per il coinvolgimento istituzionale e operativo, che ne fanno un punto di riferimento fondamentale per tutti gli attori coinvolti.
Fra i temi più interessanti di quest’anno:
- le esigenze di sicurezza legate all’internazionalizzazione dei gruppi bancari;
- le novità su sicurezza e privacy;
- la collaborazione tra le banche e le Forze dell’Ordine;
- i nuovi “cruscotti direzionali” per la sicurezza integrata;
- gli aggiornamenti del quadro normativo e l’evoluzione del concetto di vulnerabilità relativa alle frodi;
- le nuove minacce informatiche e le possibili risposte;
- le strategie di repressione del crimine telematico;
- l’Identity and Access Management (IAM);
- le nuove Direttive per la gestione del Cash;
- i nuovi modelli per il rischio-rapina e il rischio-furto;
- la diffusione della cultura della sicurezza e la nuova relazione con il cliente".

Nell'ambito del convegno, come ho segnalato nei precedenti post, terrò una relazione dal titolo:

Roberto Flor, IDENTITY FRAUD ED IL SISTEMA DEL DIRITTO PENALE DELL’INFORMATICA DOPO LA L. N. 48/2008.

La parte principale della mia relazione avrà ad oggetto le frodi realizzate tramite strumenti informatici o telematici ai danni degli isituti di credito e dei rispettivi clienti.
Oltre che sulle prospettive applicative del diritto penale vigente concentrerò la mia attenzione sulle novità introdotte dalla L. n. 48/2008, anche di natura "processuale penale".

La relazione sarà presto disponibile sia presso la sede del convegno che sul blog.

Nessun commento:

Chi legge il mio blog - Blog Visitors